Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.marcellomaggiore.it/home/config/ecran_securite.php on line 259
Marcello Maggiore

Marcello Maggiore

La chitarra

In un angolo giace la chitarra,
il collo spezzato, senza sepoltura,
come un fante sprezzato dalla guerra,
nel fango immoto d’una trincea oscura.

Ultimi articoli

  • Un mondo

    , di Marcello Maggiore

    Non c’è domanda, non risposte,
    perché anch’io sono un mondo,
    e non mi fregio di satelliti,
    e non chiedo e non do perdono.

  • Carta da pacchi

    , di Marcello Maggiore

    Serie di disegni eseguiti su ’vile’ carta da pacchi, con pastelli, con carboncini e altro. Perché l’Arte si riappropria, nel suo preziosismo, di qualsiasi supporto, anche di quelli comunemente considerati poco nobili come, appunto, questo di questa serie. L’Arte è nobile in sé, come un fiore che nasce tra detriti o sassi, risplende e illumina ogni cosa nella quale si manifesta.

  • Sanguigne

    , di Marcello Maggiore

    Tra i più antichi strumenti da disegno, la sanguigna ha trovato dita divine nella storia dell’arte: Michelangelo o Leonardo, come Raffaello oppure Annibale Carracci. Personalmente prediligo la carta cosiddetta ’rosaspina’, usata nella stampa calcografica, non eccessivamente bianca ma con un leggerissimo punto d’avorio, impercettibile, ma tutti la conoscono benissimo, soprattutto chi ha delle stampe a bulino o a puntasecca nella propria collezione.
    Analogamente a quanto accennavo nella rubrica ’Pastelli a fondo chiaro’, anche qui il disegno si risolve soltanto nelle parti in ombra e di lì sfumate verso le parti alla luce dove, e voglio fermamente questo, non deve esserci linea di contorno. Il Rinascimento italiano ha avuto espressioni altissime di fine ed elegante aspetto, per disegni, a mio avviso, di gran lunga superiori alle oper finali eseguite con altre tecniche.
    Il disegno è come la poesia, arriva direttamente dal luogo recondito dell’anima, dove giungono i messaggi visivi dall’esterno e che ritornano, attraverso le dita dell’artista, a raccontare l’unico miracolo che io conosca e comprenda: la creazione della mente, dello spirito umano, di un mondo così immaginato e in questo solo modo donato alla vita.

Registrati al sito

Hai chiesto di intervenire su un forum riservato agli utenti registrati.

Dati personali

Indica qui nome e indirizzo email. L'ID personale ti verrà recapitato tramite email a breve.